“Prosegue con un’ordinanza regionale il totoconferimento per l’incapacità della sindaca di Roma e del governatore del Lazio Zingaretti sull’annosa questione dei rifiuti.
 
In questi giorni  la loro incapacità politica ha superato di nuovo  il limite, a distanza di pochi mesi dall’ultima volta in cui era stato imposto di conferire a Civitavecchia l’immondizia prodotta a Roma, questa volta con l’aggravio di quelli delle altre province di Latina e Frosinone”.
 
È quanto dichiara il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini, che prosegue: “Siamo pienamente solidali con l’amministrazione Tedesco e con tutti i suoi concittadini, per ciò che si trova scritto nell’ordinanza senza la minima cognizione per un territorio pressato da un sovraccarico ambientale serio come a Civitavecchia . Raggi e Zingaretti, come ormai chiediamo tutti da mesi , devono rassegnare immediatamente le dimissioni dai loro incarichi per manifesta inadeguatezza”.
 
“Diventa – torno a ripetermi – a questo punto inevitabile l’arrivo di un commissario straordinario per la gestione dei rifiuti, che si occupi del piano regionale e di quello dell’Ama per la Capitale, che possa verificare puntualmente le volumetrie residue degli impianti,  in modo che non si scarichino gli errori di calcolo sulle amministrazioni e sui cittadini all’improvviso come avvenuto in queste ultime ore,  contribuendo a far crollare la fiducia nelle istituzioni” conclude l’esponente della Lega Daniele Giannini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here