Daily Word Italia

 

L’associazione civitavecchiese Donne in Movimento alla Camera dei Deputati

L’associazione civitavecchiese Donne in Movimento alla Camera dei Deputati
Dicembre 06
21:34 2018

“In data 4 dicembre si è tenuta a Montecitorio, presso la Camera dei Deputati, la conferenza stampa per lo spettacolo “Banche – Un ladro in casa” che si terrà il 7 dicembre presso il Teatro Comunale Traiano di Civitavecchia. L’APS Donne in Movimento ci tiene a ringraziare il Deputato Alessandro Battilocchio, che ha dato questa opportunità ad un’associazione del territorio.

“E’ importante” afferma il Deputato “dare spazio a iniziative di questo tipo, soprattutto alle associazioni e alle strutture di un territorio così importante e pieno di talento. Donne in Movimento è un’associazione che si è distinta nel tempo per iniziative di qualità a anzi la ringrazio per ciò che fa a livello sociale e di volontariato. Quest’ultima azione, non meno importante, tiene accesa la luce sulla vicenda che ha coinvolto ultimamente le banche e, nel caso di Civitavecchia in particolare, Banca Etruria. La speranza è che il Governo attuale porti avanti quanto promesso a tutela di queste persone, non rimanendo una promessa elettorale da diventando un fatto concreto su cui lavorare nel futuro.!

Simona Galizia, Vicepresidente di Donne in Movimento, interviene come primo rappresentante dell’Associazione: “Vogliamo ringraziare l’onorevole Battilocchio per l’opportunità che ci ha concesso e per la continua presenza sul territorio, che da sempre si fa sentire senza mai abbandonarlo, dote rara di questi tempi per un deputato. Voglio inoltre ringraziare la nostra associata Maria Luisa Russo, nella quale abbiamo avuto modo di scoprire un’importante risorsa.  Sotto la sua guida e grazie alle sue capacità siamo stati in grado di portare avanti questo evento. È una professionista che si è occupa di produzione e organizzazione di eventi e che dal 2000 opera nel settore, portando a Civitavecchia e anche fuori dal territorio artisti di grande calibro in grado di donare valore aggiunto al mondo artistico e culturale cittadino. Ringrazio inoltre anche chi ha reso possibile questo, come Cristina Belletti della Talent Company e Simonetta Travagliati della Obelix Academy, che apriranno e chiuderanno l’evento con coreografie delle loro scuole di danza, nonché gli attori Fabrizio Coniglio, Stefano Masciarelli e Bebo Storti. Vorrei infine ringraziare anche una persona che si è battuta da sempre su questo problema, lottando sia sotto il profilo informativo e comunicativo sia sotto l’aspetto istituzionale e sarà presente come invitata all’evento: Letizia Giorgianni Come Associazione siamo su ogni singola battaglia e a disposizione del territorio e di chi ne ha bisogno e continueremo senz’altro a farlo anche nei prossimi eventi che organizzeremo.”

Il Presidente di Donne in Movimento Paola Simonetti  ci tiene a ricordare come l’Associazione è formata da “piccole grandi donne” che lavorano per aiutare chi è in difficoltà e aggiunge: “il lavoro e la progettualità dell’Associazione è stata riconosciuta anche dalla Regione Lazio, che ha finanziato con bandi pubblici due progetti sulla sensibilizzazione alla violenza di genere e sulla lotta a bullismo e cyberbullismo, entrambi realizzati all’interno delle scuole di Civitavecchia. Non possiamo che essere soddisfatti del lavoro svolto in quest’ultimo anno”.

Stefano Masciarelli e Fabrizio Coniglio intervengono sullo spettacolo e su come è nato questo progetto teatrale. “Non nascondiamo” afferma Coniglio “che è stato difficile portare l’evento nei teatri, nato da una lunga ricerca in tutta Italia in cui sono stati intervistati personalmente le vittime truffate dalle banche. Non a caso il titolo nasce proprio da una definizione che è stata data ad una di queste vittime proprio da un dipendente della banca, a significare che i colsi, una volta persi, non possono essere più ripresi. In questi casi, purtroppo, si sente sempre parlare di grandi sistemi, come le banche o il sistema bancario, ma mai delle persone coinvolte. È il sistema che si prende i soldi e i sogni delle persone, il loro futuro e il sacrificio della loro vita passata. Le pressioni commerciali non fanno sconti neanche ai venditori stessi dei titoli bancari, spesso soggetti a veri e propri ricatti lavorativi. In tutto questo chi perde è il territorio e il popolo che con fatica arriva a fine mese, e lo dimostriamo sul palco proprio grazie ai panni che andiamo a vestire, che sia un fazzoletto, un cappello o una sciarpa”.

Articoli Collegati

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento

Rispondi




Classifica Serie A offerta da www.Livescore.it

Mailing List

Meteo

Meteo Lazio
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien