Daily Word Italia

 

In libreria con Rosa Santoro che abbraccia letteralmente Emma Hamilton in speciale “Poesie d’amore”

In libreria con Rosa Santoro che abbraccia letteralmente Emma Hamilton in speciale “Poesie d’amore”
Aprile 24
20:50 2019

“Poesie d’amore” è la nuova opera della giovane scrittrice Rosa Santoro. Il libro è edito dalla casa editrice “Associazione Culturale La Regina DPC”. La scrittrice e ricercatrice Santoro, la quale da tempo si occupa di scritture sulla capitale Romana, scrive dall’età di soli tredici anni. Parte dai primi aforismi, poi scivola con le poesie e finisce con saggi e romanzi di ogni genere. Si vede già in tema militare libri come: “I busti del Gianicolo” pubblicato nella prestigiosa rivista dell’Arma Rubettino, “Quella donna porta la mia divisa”, seguendo con il giallo “Fiamma bagnata”, “Non toccare la mia donna” e altri testi turistici come: “La storia dello zodiaco di Roma”, “In viaggio con Isabella Morra”, e poi altri ancora, come: “Enrico Picchetti”, il grande maestro del tango, “Maria José e Lady Diana”, “Rosemary Kennedy”. 

Nell’opera “Poesie d’amore” la giovane scrittrice di Martina Franca abbraccia letteralmente Emma Hamilton, in poesie, che si specchiano in un sentimento molto simile e puro. “Voi, mia adorata Emma, e il mio Paese, siete le due cose più care al mio cuore innamorato, un cuore sensibile e sincero. Non potete immaginare i sentimenti che provo (…). Io vi appartengo sempre, e per sempre. (…) Un essere che non vi dimenticherà e fino al suo ultimo respiro pregherà per la vostra felicità (…)”, scrisse l’ammiraglio Horatio Nelson alla sua amata Emma Hamilton. Pubblichiamo un estratto di “Poesie d’amore”: 

Voglio le mani vissute,

bagnate del nostro sale,

che trapassano

la bocca di rose amare

e vedono tulle in volo,

petali chiari maggesi

incrociarsi

con i sapori di quei due giorni

non lavati.

Voglio le nostre bevute di cedro aspro,

entrambi, in un equinozio.

Voglio quasi l’impossibile nell’impossibile

senza saperlo dove ci porta,

perché noi siamo l’infinito,

là, dove ci uniamo con i nostri

strani sapori di gelso, cannella e aloe.

Voglio che mi porti dove nessuno è mai stato,

sugli  scogli dell’oriente, sulle lune addormentate,

in un posto dove, solo io e te, possiamo vivere

e poi voglio che muori

completamente dentro,

perché lì,

tu, solamente tu

rinascerai,

con la mia carne

ma rinascerai.

Social:

Articoli Collegati

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento

Rispondi




Classifica Serie A offerta da www.Livescore.it

Mailing List

Meteo

Meteo Lazio
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien