Daily Word Italia

 

Il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina orgoglio di Civitavecchia

Il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina orgoglio di Civitavecchia
Agosto 15
14:46 2019

Il Sindaco accompagnato dal consigliere  Pasquale MARINO  visita il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina (LOSEM) dell’Università della Tuscia sito all’interno del porto di Civitavecchia nei locali messi a disposizione dall’Autorità Portuale.

A riceverlo (mercoledì scorso n.d.r.) il responsabile scientifico, il prof. Marco Marcelli, insieme a 15 ricercatori, illustrano al Sindaco le principali attività del Laboratorio ed i risultati e riconoscimenti ottenuti, sia nel campo nazionale che internazionale.

A livello locale sono stati evidenziati gli studi che hanno permesso la caratterizzazione delle correnti, del moto ondoso, degli ecosistemi marini e dell’inquinamento marina dell’area di Civitavecchia.

Questi studi hanno prodotto dei modelli matematici in grado di fare le previsioni dello stato del mare a 72 ore e sono stati applicati a supporto dello sviluppo del porto di Civitavecchia e della realizzazione di barriere soffolte per la protezione dei litorali. Un’altra applicazione importante è stata il supporto per la previsione e valutazione della qualità delle acque di balneazione.

Altra importante attività di ricerca che vede il Laboratorio in una “pole position” a livello internazionale, è lo sviluppo di nuove tecnologie a basso costo per lo studio del mare e dei cambiamenti climatici. Questa attività è fondamentale per colmare la carenza di misure che è dovuta all’alto costo della strumentazione oceanografica. Questa attività ha portato a un brevetto internazionale, numerosi finanziamenti europei e ad una importante collaborazione con lo Scripps Institution of Oceanography, che il più grande istituto oceanografico del mondo.

Con questo principio Attualmente si sta sviluppando, insieme a Roma 3, uno strumento per il monitoraggio della qualità dell’aria. La peculiarità di questa strumentazione è il basso costo di realizzazione e la capacità di analizzare il particolato dal punto di vista quantitativo e qualitativo col fine di discriminare il contributo delle differenti sorgenti antropiche presenti nell’area di Civitavecchia. Questo ulteriore sviluppo nasce da uno studio condotto sui sedimenti marini dove sono state scoperte micro-particelle di origine atmosferica prodotte da combustione e potenzialmente pericolose per la salute umana.

Il Sindaco TEDESCO e e MARINO hanno dimostrato molto interesse per l’attività svolta e nel congratularsi con il prof. MARCELLI hanno  chiesto con quale risorse vengono pagati i giovani ricercatori e vengono portate avanti le attività di ricerca. Il prof. MARCELLI ha spiegato che le attività vengono svolte su fondi di ricerca europei, nazionali e regionali. Importante sono stati il sostegno dell’Autorità Portuale e della Fondazione CARICIV e attualmente anche la possibilità di partecipare a progetti che vengono svolti da Fondazioni e Consorzi di cui l’Università della Tuscia fa parte.

Il Professore ha ringraziato il Sindaco per la visita garantendo la piena disponibilità alla condivisione della ricerca alla cittadinanza. In considerazione dell’elevata rilevanza che le attività del LOSEM hanno per la Città di Civitavecchia e del Comprensorio, il Sindaco si è impegnato a sostenere e promuovere le attività ed il LOSEM.

Social:

Articoli Collegati

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento

Rispondi




Classifica Serie A offerta da www.Livescore.it

Mailing List

Meteo

Meteo Lazio
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien