Daily Word Italia

 

Forum Ambientalista e IN Sez. Etruria chiedono certezze sulla decarbonizzazione

Forum Ambientalista e IN Sez. Etruria chiedono certezze sulla decarbonizzazione
Marzo 09
15:59 2019

“Carbone: Forum Ambientalista e IN Sez. Etruria chiedono certezze sulla decarbonizzazione e piena accessibilità alla documentazione del procedimento di riesame dell’AIA della centrale di Torrevaldaliga Nord:

-Mancata presentazione del piano di cessazione definitiva dell’utilizzo del carbone entro il 31

-Dicembre 2025 (e quindi mancata rispondenza ai criteri del Dec.430/2018);

-Violazione del diritto alla partecipazione del pubblico, a causa dell’incompletezza e della scarsa accessibilità dei documenti;

-Palese rifiuto di ENEL a rispettare quanto prescritto circa la decarbonizzazione nel citato

Decreto:

-scarsa determinazione del Ministero dell’Ambiente nell’imporre il rispetto del Decreto da parte con affermazioni prive di riferimenti normativi.

Con queste motivazioni le associazioni Forum Ambientalista e Italia Nostra Onlus –Sez. Etruria hanno scritto una nota alle diverse Istituzioni, coinvolte a vario titolo nel procedimento di riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale della centrale a carbone di Torrevaldaliga Nord Civitavecchia (Ministri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico, Presidente della Regione Lazio e Sindaco). Nella nota, si richiede la pubblicazione l’accessibilità integrale della documentazione relativa al procedimento (il sito web relativo alle AIA non risulta consultabile da oltre 20 giorni!), e il rispetto dei termini previsti per la cessazione dell’utilizzo del carbone.

In tale contesto siamo stati costretti ad evidenziare come, all’insostenibile arroganza con cui ENEL si rapporta alle popolazioni, che tanto pesantemente stanno pagando la presenza delle centrali sui propri territori, si contrapponga una sorta di balbettamento del Ministero dell’Ambiente che, nel rispondere ad ENEL per bocca del Direttore Generale competente, dopo aver sottolineato che la mancata presentazione del Piano può avere come conseguenza il mancato rilascio dell’AIA, subito dopo si affretta ad affermare che “formalmente l’assenza di AIA non determina automaticamente la definitiva messa fuori servizio delle unità. Esse difatti […] potrebbero essere chiamate in esercizio in forza di provvedimenti contingibili e urgenti, o essere autorizzate a condizioni di esercizio (limiti alla capacità termica) tali da sottrarsi all’obbligo di detenere un’AIA.”

Non  vorremmo  che  le  pompose  dichiarazioni  sui  piani  di  decarbonizzazione  fatte  in  occasione

dell’invio a Bruxelles del Piano Energia e Clima, siano in realtà, chiacchiere destinate a restare tali.

Ad oggi, però, il decreto 430/2018 è pienamente vigente e, per farlo rispettare, siamo pronti a ricorrere alla Magistratura, a cui abbiamo inviato la nostra nota per conoscenza.

Ai rappresentanti delle Istituzioni chiediamo di intervenire in tal senso”.

Forum Ambientalista e IN Sez. Etruria

Social:

Articoli Collegati

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento

Rispondi




Classifica Serie A offerta da www.Livescore.it

Mailing List

Meteo

Meteo Lazio
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien