Daily Word Italia

 

Direzione marittima del Lazio: presentati gli ottimi risultati di “Mare Sicuro 2016”

Direzione marittima del Lazio: presentati gli ottimi risultati di “Mare Sicuro 2016”
Settembre 27
14:25 2016

Sono stati presentati questa mattina nella cornice della biblioteca del Forte Michelangelo i dati della campagna “Mare Sicuro 2016” della Guardia Costiera Direzione Marittima del Lazio. La superficie d’acqua interessata è stata di 20.000 km² per 330 km di costa. Diciassette gli uffici marittimi del Lazio coinvolti dal 18 giugno al 18 settembre, periodo in cui si è svolta “Mare Sicuro 2016”. Il comandante della Capitaneria di Porto di Civitavecchia Giuseppe Tarzia ha elencato i dati di “Mare Sicuro 2016” nel Lazio ringraziando tutti gli uomini della Guardia Costiera per l’eccellente attività svolta. Le coste laziali questa estate hanno visto come protagonisti ben 14 milioni di bagnanti da Civitavecchia a Ponza. Nel 2016 su 14 milioni di bagnanti solo 5 persone hanno perso la vita nel Lazio. Nel 2014 i decessi sono stati 24, nel 2015 17, nel 2016 si è avuta una diminuzione del 70 % rispetto al 2015. Il dato nazionale è di 113 decessi ed il Lazio influisce del 4,65 % rispetto al dato nazionale. Le persone salvate sono state 190, mentre le unità da diporto soccorse sono state 61.

Le coste del Lazio dal mese di giugno fino al mese di settembre hanno visto la presenza di 3.715.074 passeggeri/crocieristi. Il solo porto di Civitavecchia ha registrato 3.093.820 passeggeri/crocieristi e 439 navi da crociera. Il comandante Giuseppe Tarzia ha spiegato la grandezza delle navi da crociera di oggi, che possono imbarcare 8.500 persone, e se vediamo le navi da crociera più piccole non scandiamo sotto le 5.000 unità. Quando a bordo ci sono così tante persone può capitare che qualcuno abbia un malore, sia quando la nave è ormeggiata in porto oppure quando si è lontani dalla costa 70 miglia. La sala operativa della Guardia Costiera se si verifica un malore a bordo, di una nave lontana dalla costa,  attiva la procedura di evacuazione medica con l’elicottero. Queste operazioni di regola si svolgono di notte, e comportano l’ospedalizzazione e il trattamento specialistico del paziente. Questo sta a significare come l’attività della Guardia Costiera è a 360°.

Un altro risultato positivo per gli uomini della Direzione Marittima del Lazio è  stata l’istituzione nelle spiagge, grazie alla collaborazione dell’ANCI, dei cartelli monitori sui rischi per i bagnanti, con indicazioni in arabo, romeno e spagnolo. Grazie ai comuni nella stagione estiva del 2016  le spiagge libere erano sorvegliate con la presenza di un assistente bagnante e servizi di pulizia e decoro. Non solo “Mare Sicuro 2016” ma l’attività della Direzione Marittima del Lazio ha riguardato la pesca con un controllo satellitare e la repressione delle attività illecite alla radice, tutelando così il consumatore finale.

Il Comandante Tarzia ha ringraziato tutti gli uomini del Corpo della Capitaneria per l’impegno nel prevenire il compimento di reati visto l’innalzamento a 2 del livello di sicurezza che comporta un raddoppiamento dei controlli. In materia ambientale contro i fumi delle navi nel porto di Civitavecchia sono state monitorate 1.091 navi con 1 illecito penale configurato, e 3 verbali amministrativi comminati per un valore di 90.000,00 €. Nel 2016 le navi da crociera hanno lo scrubber che svolge la funzione di lavaggio e pulizia dei gas di scarico.

Luca Scotto

Articoli Collegati

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un Commento

Rispondi




Classifica Serie A offerta da www.Livescore.it

Mailing List

Meteo

Meteo Lazio
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien